29 Maggio 2009

LA FAMIGLIA. VALORE, FUNZIONE E RUOLO. LEZIONE FEBRAIO 202

Filed under: LEZIONI DI RELIGIONE,Religione — giacomo.campanile @ 22:41

La famiglia è un nucleo sociale rappresentato da due o più individui che vivono nella stessa abitazione e, di norma, sono legati tra loro da rapporti di parentela o di affinità

Il Papa: «Bastonano la famiglia da tutte le parti»

Il sinodo 2014 “vocazione e missione della famiglia”

DIFENDERE LA FAMIGLIA NON È OMOFOBIA

Domande sulla famiglia e sui genitori

Che cosa significa onorare mio padre e mia madre?

Che cosa dice la Bibbia su come essere un bravo genitore?

Che cosa dice la Bibbia sui padri cristiani?

Che cosa dice la Bibbia riguardo a una madre cristiana?

In che modo i cristiani dovrebbero disciplinare i figli? Che cosa dice la Bibbia?

Che cosa dice la Bibbia riguardo alla contraccezione? I cristiani dovrebbero ricorrere alla contraccezione?

Che cosa dovrebbero fare dei genitori cristiani se avessero un figlio prodigo (o una figlia prodiga)?

Una moglie deve sottomettersi al marito?

Che cosa dice la Bibbia a proposito dell’adozione?

Quale dovrebbe essere il giusto ordine di priorità nella famiglia?

Che cosa significa onorare mio padre e mia madre?

Come dovrebbero comportarsi i Cristiani di fronte all’infertilità?

Che cosa dice la Bibbia a riguardo dei figli ribelli?

Quali sono i ruoli del marito e della moglie nella famiglia?

Cosa dice la Bibbia riguardo al prendersi cura dei genitori anziani?

Nell’onorare i nostri genitori, in che modo dovremmo lasciarli e unirci al coniuge?

In che modo dovremmo onorare un genitore violento?

Gestire il rapporto con la suocera…?

Che posizione assume la Bibbia in merito alla violenza domestica?

In che modo i genitori cristiani dovrebbero affrontare la gravidanza di una figlia adolescente?

Cosa dice Dio riguardo alle madri single?

I bambini sono sempre una benedizione di Dio?

Cosa dice la Bibbia riguardo all’aborto spontaneo?

Come dovrebbero affrontare i genitori la morte di un figlio?

Qual è il modo biblico di condurre un bambino a Cristo?

È importante che un bambino riceva un’istruzione cristiana?

Cosa intendeva Dio quando disse ad Adamo ed Eva di essere fruttiferi e moltiplicarsi?

Cosa dice la Bibbia circa le famiglie cristiane allargate?

Cosa dice la Bibbia dell’abuso sui minori?

Come definisce la Bibbia una buona famiglia cristiana?

Come può un credente trovare conforto dopo la morte di un genitore?

Voglio un figlio, ma il mio coniuge no. Cosa facciamo?

Cosa dice la Bibbia sui figli disobbedienti?

Pregare in famiglia è importante?

Cosa dice la Bibbia sulla pianificazione familiare?

Cosa dice la Bibbia sui problemi familiari?

Cosa significa che Dio è padre per gli orfani?

La Bibbia promette che una genitorialità devota porterà sempre ad avere figli devoti (Proverbi 22:6)?

Dio si aspetta che tutti noi abbiamo figli?

Cosa dice la Bibbia dei genitori che lasciano un’eredità per i loro figli?

Sono un genitore; come posso lasciare andare mio figlio adulto?

Cosa dice la Bibbia dell’obbedire ai genitori?

Cosa dice la Bibbia delle forme permanenti di controllo delle nascite come la legatura delle tube o la vasectomia?

Cosa dice la Bibbia della gravidanza?

Cosa dice la Bibbia in merito a come crescere i figli?

Come dovrebbe vedere l’educazione sessuale un cristiano?

Cosa dice la Bibbia su come gestire la rivalità tra fratelli?

Tutte le madri devono essere madri casalinghe?

Come sopravvivo tentando di crescere un adolescente?

Cosa significa insegnare la condotta ad un figlio?

23 Maggio 2009

VITA E MESSAGGIO DI San Filippo Neri CLASSE 4 g

Filed under: articoli,Religione — giacomo.campanile @ 07:59

Il 26 maggio si celebrera la festa di San Filippo Neri, l’Apostolo di Roma, costituisce una delle personalità più rappresentative di quella stagione di profondo rinnovamento della Chiesa in Italia e nel mondo, nota come la Riforma Cattolica, iniziata con il Concilio di Trento e sviluppatasi lungo tutto l’arco del ‘500. Ecco l’elenco delle celebrazioni.

LEGGI TUTTO

per l’ottimo rispondi a queste domande:

1. Dove e in che anno nasce San Filippo Neri?

2. Quale confraternita fondò?

3. Cosa diceva a i suoi ragazzi?

4. Dove ebbe l’esperienza dello Spirito Santo?

5. Curò i malati di mente e fondò l’istituto…?

Il nuovo portale del Papa. Pope to You

Filed under: articoli,Religione — giacomo.campanile @ 07:44

Il Papa si lancia su internet. Dal nuovo portale Pope to You si raggiungiono le applicazioni pontificie di Facebook, il canale del Vaticano su YouTube e i plug-in per iPhonel.

LEGGI TUTTO

21 Maggio 2009

Solennità di San Filippo Neri 26 maggio

Filed under: articoli,Religione,SANTI — giacomo.campanile @ 21:21

Il 26 maggio si celebrera la festa di San Filippo Neri, l’Apostolo di Roma, costituisce una delle personalità più rappresentative di quella stagione di profondo rinnovamento della Chiesa in Italia e nel mondo, nota come la Riforma Cattolica, iniziata con il Concilio di Trento e sviluppatasi lungo tutto l’arco del ‘500. Ecco l’elenco delle celebrazioni.

LEGGI TUTTO
per l’ottimo rispondi a queste domande:

1. Dove e in che anno nasce San Filippo Neri?

2. Quale confraternita fondò?

3. Cosa diceva a i suoi ragazzi?

4. Dove ebbe l’esperienza dello Spirito Santo?

5. Curò i malati di mente e fondò l’istituto…?

18 Maggio 2009

We Shall Overcome. voce chitarra G.Campanile

Filed under: CANTI RELIGIOSI,MONTALE,Religione — giacomo.campanile @ 11:54

We Shall Overcome è una canzone di protesta pacifista che divenne un inno del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti.

“>.

13 Maggio 2009

10 comandamenti e il comandamento dell’amore.

Filed under: LEZIONI DI RELIGIONE — giacomo.campanile @ 10:58

Oltre ai Dieci Comandamenti dati da Dio a Mosè sul Monte Sinai, Gesù ha riassunto il tutto con un’unico comandamento che è quello dell’amore che dice: «Ama il prossimo tuo come te stesso». Se uno non ama se stesso quindi non può amare il prossimo?

Il comandamento dell’amore

Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutta la tua mente.

Questo è il più grande e il primo dei comandamenti.

E il secondo è simile al primo: amerai il prossimo tuo come te stesso.

Da questi due comandamenti dipende tutta la Legge e i Profeti ( Mt 22,37-40 ).

” MAESTRO, CHE DEVO FARE … ? ”

Al giovane che gli rivolge questa domanda, Gesù risponde innanzitutto richiamando la necessità di riconoscere Dio come “il solo Buono”, come il Bene per eccellenza e come la sorgente di ogni bene.

Poi Gesù gli dice: ” Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti “.

Ed elenca al suo interlocutore i comandamenti che riguardano l’amore del prossimo:

” Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, onora tuo padre e tua madre “.

Infine Gesù riassume questi comandamenti in una formulazione positiva:

” Ama il prossimo tuo come te stesso” ( Mt 19,16-19 ).

A questa prima risposta, se ne aggiunge subito una seconda:

” Se vuoi essere perfetto, va’, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri, e avrai un tesoro nel cielo; poi vieni e seguimi ” ( Mt 19,21 ).

Essa non annulla la prima sequela di Gesù implica l’osservanza dei comandamenti.

La Legge non è abolita,’ ma l’uomo è invitato a ritrovarla nella Persona del suo Maestro, che ne è il compimento perfetto.

Nei tre Vangeli sinottici, l’appello di Gesù, rivolto al giovane ricco, a seguirlo nell’obbedienza del discepolo e nell’osservanza dei comandamenti, è accostato all’esortazione alla povertà e alla castità.

I consigli evangelici sono indissolubili dai comandamenti.

Gesù ha ripreso i dieci comandamenti, ma ha manifestato la forza dello Spirito all’opera nella loro lettera.

Egli ha predicato la ” giustizia ” che supera ” quella degli scribi e dei farisei ” ( Mt 5,20 ) come pure quella dei pagani.

Ha messo in luce tutte le esigenze dei comandamenti.

” Avete inteso che fu detto agli antichi: Non uccidere…’

Ma io vi dico: chiunque si adira contro il proprio fratello, sarà sottoposto a giudizio ” ( Mt 5,21-22 ) ( CCC 2052 – 2054 ).

Il Decalogo deve essere interpretato alla luce del duplice ed unico comandamento della carità che è la pienezza della Legge.

L’amore verso Dio

Il primo ed essenziale dovere dell’uomo, lo scopo della sua vita, è di amare Dio sopra ogni altra cosa, poiché Egli è nostro creatore e Signore:

Colui che ci ama fino a dare la vita per noi.

“Chi ama il Padre o la madre più di me – afferma recisamente Gesù – non è degno di me;

e chi ama il figlio o la figlia più di me, non è degno di me” ( Mt 10,37 ).

L’amore verso il prossimo

L’amore verso Dio esige necessariamente l’amore verso il prossimo.

Tale amore, nel pensiero e nella volontà di Cristo, costituisce:

Il precetto nuovo della Legge Cristiana: “Vi do un comandamento nuovo:

amatevi gli uni gli altri, come io vi ho amato” ( Gv 13,34 ).

Il precetto proprio di Gesù: “Questo è il mio comandamento:

che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” ( Gv 15,12 ).

Il segno di riconoscimento dei suoi seguaci: “In questo tutti riconosceranno che voi siete miei discepoli, se vi amerete gli uni gli altri ” ( Gv 13,35 ).

La riprova dell’amore di Dio: “Se qualcuno dirà: io amo Dio, e odierà il suo fratello, è un mentitore!” ( 1 Gv 4,20 ).

La legge suprema sulla quale sarà giudicata l’umanità nell’estremo giudizio ( Mt 25,31 ).

Il modello divino
La carità verso il prossimo comandata da Cristo ha la massima intensità e la massima estensione.

La massima estensione perché non conosce limiti di persone e comprende positivamente gli stessi nemici.

La massima intensità, perché nella sua forma perfetta, non conosce limiti di sacrificio, neppure quello della vita, secondo le parole di San Giovanni:

” Gesù ha dato la sua vita per noi, e anche noi dobbiamo essere disposti a dar la vita per i nostri fratelli ( 1 Gv 3,16 ).

Il modello a cui deve ispirarsi la carità verso il prossimo è l’amore che noi portiamo a noi stessi: ” Ama il prossimo tuo come te stesso ” ( Mt 22,39 ).

Ma questa formula parve quasi insufficiente al Cuore del Maestro, che propose altri due modelli, infinitamente più alti:

l’amore che Egli ha portato a noi, e l’amore sostanziale che unisce il Padre al Figlio.

“Amatevi gli uni gli altri come Io ho amato voi!

Ti prego, o Padre, perché siano tutti una sola cosa, come tu sei in me ed io in te!” ( Gv 13,34; Gv 15,12; Gv 17,21 ).

“Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore” ( 1 Gv 4,8 ).

12 Maggio 2009

Domani esce il discusso film Angeli e demoni

Filed under: articoli — giacomo.campanile @ 12:13

12-05-2009  Il 13 maggio è una fatidica data, nel 1917 – Tre piccoli contadini sostengono di aver visto la Beata Vergine Maria sopra un leccio, a Cova da Iria vicino a Fatima, Portogallo,  nello stesso giorno del 1981 Ali Agca tenta di assassinare Papa Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro. Domani esce il film Angeli e demoni (Angels & Demons)  thriller, diretto da Ron Howard e basato sull’omonimo romanzo best-seller di Dan Brown.

LEGGI TUTTO

Rispondi a queste domande per prendere ottimo?

1. Cosa è successo il 13 maggio del 1917 e 1981?

2. Quali sono i luoghi di Roma dove si è svolto il film Angeli e demoni?

3. che tipo di bomba era stata messa sotto il Vaticano?

4. Chi sono gli illuminati?

5 Maggio 2009

Curriculum Giacomo Campanile

Filed under: Curriculum — giacomo.campanile @ 12:49

Liberi come Epicuro. Giacomo Campanile tra musica, religione e filosofia  epicurea

Giacomo Campanile

Dottore in sacra Teologia

Insegnante di Religione Cattolica

Chitarrista e compositore di musica sacra

Giornalista e fondatore e redattore del giornale ondine www.vivereroma.org.

Giacomo Campanile nato a Falconara Marittima il 27 aprile 1961. Residente a Roma dal 1985, coniugato con C.Mazzarini. Ha due figli: Chiara e Paolo .

Insegna Religione Cattolica dal 1986, oggi presso il Liceo Classico “E. Montale”

ESPERIENZE PROFESSIONALI

1988-1992       Ha insegnato Teologia Dogmatica presso l’Istituto di Scienze Religiose “Mons. Lorenzo Gargiulo” di Formia (LT), con la cattedra di Cristologia e Antropologia Teologica.

1991-1992       Ha insegnato Teologia Dogmatica presso l’Istituto di Scienze Religiose “Papa Giovanni XXIII” della Diocesi di Rieti, con la cattedra di Sacramentaria,

1991-1993       Ha insegnato Teologia Dogmatica presso l’Istituto di Scienze Religiose di Ostia (RM), con la cattedra di Ecclesiologia e Mariologia.

Dal 2007 è fondatore, redattore e giornalista del giornale online www.vivereroma.org. Inscritto all’anso

STUDI

1984-1985             Baccelierato in Teologia conseguito presso l’Istituto Teologico Marchigiano. Con una tesi  “La conoscenza di Dio in Dionigi pseudo-areopagita” diretta dal prof. Natalizi.

1987-1988         Licenza in Ecclesiologia conseguita presso la Pontificia Università Lateranense. Con una tesi con titolo : “Lo Spirito Santo e la Chiesa nel capitolo I della Lumen Gentium costituzione dogmatica del Concilio Vaticano II”   Relatore della tesi: mons. Brunero Gherardini.

1994   Dottorato in Ecclesiologia presso la PUL.  Con una tesi con titolo: “Ecclesiologia di B.Gherardini” con Relatore: mons. Marcello Semeraro.

PUBBLICAZIONI

Renzo Lavatori, Giacomo Campanile, Voi sarete il mio popolo, La Chiesa alla luce del Vaticano II, Edizioni Dehoniane Bologna 1990, rist. 1991.

Giacomo Campanile, Nota Bio-Bibliografica, in “Miscellanea Brunero Gherardini”, Libreria Editrice Vaticana, Roma 1996, pp. 7-21.

Giacomo Campanile, La Chiesa del Nuovo Testamento e la Comunità di Qumram. Identità e distinzione del manoscritto della regola della guerra, in “ Studi e Ricerche”, Edizione E. Montale, Roma 1998.

Giacomo Campanile, Ecclesiologia e Pneumatologia nel primo capitolo della Lumen Gentium, in “Studi e Ricerche”, Edizioni E. Montale. Roma 1999.

Il dott. Giacomo Campanile chitarrista  impegnato dal 1980 nella composizione di canti popolari religiosi  sotto la direzione dei maestri Francesco Fortunato e Santini Giordano diplomati al conservatorio di Pesaro.

PRODUZIONI MUSICALI

Ha inciso la cassetta con il titolo “Mia Forza e mio canto” 1981

Nel 1983 la musicassetta ” Vieni a salvarmi” pubblicata dalla LDC di Torino

Ha prodotto un CD Musicale nel 1998 con il titolo ” Il Vivente”

Nel 2000 ha inciso  con il Piccolo coro del Montale il cd musicale “COMPILATIO 2000”.

E’ previsto per  l’anno 2001 l’incisione un cd  di musica classica eseguito dagli studenti del liceo E.Montale.

ESPERIENZE MUSICALI

Il dott. Giacomo Campanile direttore del Piccolo Coro degli studenti del Montale. Ha collaborato con musicisti  affermati a livello italiano sia in campo jazzistico che della musica classica:

Manzi Massimo batterista, Ovidio Urbani Sassofonista, Mauro Mencaroni batterista, Fortunato Francesco contrabbassista, Giordano Santini contrabbassista, Giovanni Kostko  flautista,Stefano Olivi, Mauro Balducci flautisti, Claudio Attardi pianista

Ha svolto l’attivita concertistica in Italia in città quali: Bologna, Ferrara di MonteBaldo, Senigallia, Napoli, Torre del Greco, Loreto, Ostra Vetere, Corinaldo,Roma, Ostra

Piccolo coro del Montale

Il Piccolo coro del Montale, fondato e diretto dal 1995 dal prof. G. Campanile, è composto da studenti  e docenti del Liceo classico “E. Montale” amanti della musica.

Il coro ha indirizzato il proprio repertorio soprattutto verso la musica sacra e le canzoni popolari contemporanee, utilizzando anche strumenti quali batteria, basso el., chitarre e  tastiere per accompagnare il canto .

Svolge l’attività concertistica in occasione di significativi eventi sociali e religiosi.

Nell’ anno giubilare ha realizzato un CD musicale dal titolo “COMPILATIO 2000”, con canti e musiche suonate, composte ed arrangiate dagli stessi studenti del Liceo.

Il coro organizza ogni anno corsi pomeridiani permanenti di canto e di prassi esecutiva di musica moderna tenuti nel laboratorio musicale del Liceo “Montale”.

Guarda il curriculum Giacomo Campanile

Angeli e demoni all’auditorium di Roma

Filed under: articoli,Religione — giacomo.campanile @ 09:17

Grande scenografia all’Auditorium di Renzo Piano di Roma per la presentazione in anteprima mondiale del film “Angeli e demoni”, diretto da Ron Howard, Tom Hanks è arrivato alle 19,50 si è intrattenuto per circa un ora , con le televisioni e i giornalisti.

LEGGI TUTTO

3 Maggio 2009

Roma e la via Francigena

Filed under: articoli — giacomo.campanile @ 21:00

Si è celebrata la prima giornata nazionale dei Cammini Francigeni, lungo i quali si arrivava nella santa Roma.L’evento ha come obiettivo di far rivivere il pellegrinaggio da Canterbury a Roma .

LEGGI TUTTO

Pagina successiva »
Powered by WordPress. Theme by H P Nadig